Foto-120907_-013
Foto-120907_033
Foto-120907_092
Foto-120907_073
Foto-120907_063
Istituto Bignamini, un’eccellenza nella riabilitazione
6 giugno 2010
La certificazione di una gestione “robusta” della sicurezza e della protezione ambientale
15 luglio 2010

Chiazze rosse nel mare di Falconara: “mare in amore”

Venerdì 11 giugno è stata segnalata all’Ufficio Ambiente del Comune di Falconara la presenza di macchie rossastre  in mare e lungo la battigia. Sono stati effettuati immediatamente prelievi e all’ARPAM – Servizio Acque è stato richiesto di verificare la tipologia della sostanza e di indicare eventuali provvedimenti da adottare,  fermo restando che non si erano prodotte anomalie di sorta presso gli impianti della raffineria api.

L’ARPAM, a seguito delle analisi effettuate il giorno stesso, ha  rilevato così la presenza, nelle acque di Falconara, dell’alga dinoflagellata non tossica ‘Noctiluca scintillans‘, in fase di intensa fioritura.
Questa microalga può arrivare alle dimensioni di 1 mm di diametro ed ha la capacità di emettere bioluminescenza nelle ore di buio, da qui la terminologia di ‘mare in amore’, utilizzata per definire le sciamature rosse: la sua particolarità infatti è che, in fase di proliferazione, determina una particolare colorazione rosso-arancio delle acque, colorazione del tutto innocua.

Il fenomeno è da tempo noto in Adriatico e non comporta problematiche di carattere sanitario e pertanto – precisa l’ARPAM – “non esistono rischi per i bagnanti o per la fauna marina”.